Stato dell’ordine
Servizio clienti
Contattaci al numero verde
044 802 90 29

Il mio account

Si prega di selezionare
Quando ci si disconnette, tutti i progetti non salvati e il carrello vengono cancellati per motivi di sicurezza.
Si vede una roccia nella Foresta del Palatinato al tramonto, visibile anche sul display del cellulare di una donna in primo piano, che è stata fotografata in mezzo profilo.

Consigli fotografici

Fotografa come un professionista con il tuo smartphone

I blogger di viaggio Annika e Mathias Koch hanno nove consigli per farti conoscere un lato completamente nuovo del tuo cellulare.

Di Annika e Mathias Koch

Nel corso degli anni, la tecnologia si è sviluppata a tal punto che la maggior parte degli smartphone moderni dispone di fotocamere ad alte prestazioni con funzioni professionali integrate. Se hai il giusto know-how, puoi scattare foto fantastiche con loro. Abbiamo nove trucchi per aiutarti a scattare foto ancora migliori con il tuo smartphone.

1. Scopri quali sono le funzionalità del tuo smartphone

La foto mostra il display di uno smartphone con cui viene fotografata una persona in modalità ritratto.
La maggior parte degli smartphone dispone di una modalità ritratto che rende automaticamente più nitida la persona e sfoca lo sfondo. Foto: Annika e Mathias Koch
Ordina direttamente le nostre cover.

Molti smartphone dispongono di opzioni di impostazione professionali, ad esempio diverse modalità per la fotografia notturna, i paesaggi, i ritratti o persino una modalità cinema. In alcuni dispositivi è possibile impostare manualmente l’apertura del diaframma, il valore ISO e la velocità dell’otturatore, proprio come in una normale fotocamera. Potrebbe essere utile conoscere le basi tecniche della fotografia.

2. Evitare di zoomare con il gesto del «pizzicare».

Un gesto di pizzicamento del dito ingrandisce una barca a vela sul display del cellulare.
Il famoso gesto del «pizzicare» per lo zoom dovrebbe essere evitato se possibile.

Ti consigliamo di evitare di zoomare con il «pizzicare». Si tratta di appoggiare il pollice e l’indice sul display e poi allontanarli. Ma questo cosiddetto zoom digitale riduce notevolmente la qualità. Fortunatamente, i nuovi smartphone sono dotati di diverse lunghezze focali e di diverse fotocamere. Ti consigliamo di cambiare la lunghezza focale a seconda del soggetto. In alternativa, potresti avvicinarti al soggetto per evitare una perdita di qualità della foto. Se necessario, puoi sempre ritagliare la foto in un secondo momento e quindi ingrandirla.

Tre regole di base per la fotografia con lo smartphone:

  1. per scattare foto professionali con il tuo cellulare, è utile conoscere le regole di base della fotografia. La maggior parte degli smartphone ha molte opzioni di impostazione come il tempo di esposizione, l’apertura o l’ISO. Chi ha familiarità con queste regole è sicuramente avvantaggiato nella fotografia con smartphone.
  2. Tieni sempre pulito l’obiettivo della fotocamera: Questo consiglio sembra banale, ma è molto importante e di solito viene sottovalutato. Un obiettivo non pulito fa apparire l’immagine sfocata e aggiunge elementi di distrazione alla foto. Ti consigliamo di utilizzare un panno in microfibra o un panno per la pulizia degli occhiali per pulire l’obiettivo, in quanto non lasciano striature. 3. Usa sempre entrambe le mani quando scatti una foto.
  3. Usa sempre entrambe le mani quando scatti le foto. Questo è importante per stabilizzare la fotocamera ed evitare di sfocare l’immagine. Questo è particolarmente utile nelle situazioni in cui si devono fotografare oggetti in movimento o si deve esporre la fotocamera per un tempo prolungato.

3. Utilizzare la griglia della «sezione aurea».

Due mani di donna tengono uno smartphone il cui display mostra un paesaggio costiero roccioso.
Fotografare nella «sezione aurea»: lo smartphone aiuta.

La cosiddetta regola dei terzi o «sezione aurea» fa parte delle conoscenze di base della fotografia. La foto viene divisa mentalmente o tramite griglia in nove rettangoli di uguali dimensioni. Quando si applica la regola dei terzi, gli elementi centrali della foto vengono posizionati esattamente su queste linee e alle loro intersezioni. Queste immagini hanno un aspetto più professionale rispetto ai soggetti principali posizionati al centro. Con la maggior parte degli smartphone, questa griglia può essere preimpostata e quindi utilizzata direttamente quando si scattano le foto. Allo stesso tempo, la griglia aiuta anche ad allineare l’orizzonte.

«Usa sempre entrambe le mani quando scatti fotografie.»

Annika Koch

4. Rinunciare al flash

Un telefono cellulare è montato su un treppiede per smartphone. Sullo schermo e sullo sfondo si vede una donna seduta sull’area di carico di un minibus aperto.
Un treppiede aiuta a non sfocare la foto anche con tempi di esposizione più lunghi.

La maggior parte delle fotocamere degli smartphone ha un flash incorporato. Ma per ottenere splendidi risultati, è meglio non usarlo. In alternativa, gioca con il tempo di esposizione. Questo può essere impostato manualmente sulla maggior parte degli smartphone. Suggerimento extra: per evitare di sfocare l’immagine, ti consigliamo di usare un treppiede per cellulari.

5. Imposta la messa a fuoco corretta toccandola.

Il display di uno smartphone mostra un mulino a vento davanti a un tramonto, mentre in primo piano si vede il posto letto di un minibus.
L’attenzione è rivolta al mulino a vento. In base a ciò, la luminosità viene calcolata automaticamente.

Molti smartphone offrono la possibilità di variare la profondità di campo. Ciò significa che il soggetto principale è messo a fuoco e lo sfondo è piuttosto sfocato. Per influenzare l’area giusta della foto, basta toccare l’oggetto che deve essere messo a fuoco: per le persone di solito è il viso. Anche la luminosità si regola automaticamente in base all’oggetto messo a fuoco. Ad esempio, se tocchi un cielo luminoso, l’intera foto diventerà più scura. Al contrario, la foto nel suo complesso diventa più luminosa non appena si tocca un oggetto in ombra.

Un consiglio in più:

gli smartphone attuali dispongono di una speciale modalità cinema per i video. In questo caso, le riprese vengono effettuate con una chiara profondità di campo e solo l’oggetto focalizzato viene messo a fuoco. Questa impostazione crea un aspetto molto professionale. La particolarità di questa funzione è che la messa a fuoco dell’immagine può essere spostata digitalmente in seguito. Quindi, se qualcosa non ha funzionato bene durante le riprese o se l’oggetto si è mosso troppo velocemente, l’errore può essere corretto in un secondo momento.

6. Lunga esposizione con il cellulare

Una cascata fotografata con una lunga esposizione.
La foto di una cascata sembra ancora più interessante se è stata scattata con una lunga esposizione.

La funzione live degli smartphone offre la possibilità di modificare la foto in seguito e persino di creare lunghe esposizioni. Questa funzione è molto utile per le immagini con l’acqua che scorre. Se la mano è tenuta abbastanza ferma o si utilizza un treppiede, si può ottenere un bellissimo risultato.

È possibile creare una lunga esposizione anche con uno smartphone senza funzione live. A tal fine, durante il giorno è necessario un filtro grigio esterno, un piccolo disco scuro da tenere davanti alla fotocamera. Scurisce l’immagine in modo che lo scatto non risulti sovraesposto. Questo filtro grigio può essere acquistato nei negozi che vendono accessori per smartphone o online. Quando lo si utilizza, il tempo di esposizione deve essere impostato su uno o due secondi e, ancora una volta, è necessario utilizzare un treppiede per evitare che l’immagine risulti sfocata.

«Per evitare di sfocare l’immagine, ti consigliamo di utilizzare un treppiede per cellulari.»

Annika Koch

7. Scatta in modalità RAW

A sinistra c’è la foto non elaborata di un paesaggio costiero, fotografata in RAW. A destra c’è la foto elaborata, che appare molto più chiara e con un maggiore contrasto.
Grazie alla modalità RAW, puoi ottenere molto dall’immagine con la post-elaborazione.

Chi possiede uno smartphone più recente, ad esempio l’iPhone 12 Pro, ha la possibilità di scattare foto nella cosiddetta modalità RAW. Poiché le immagini RAW contengono la maggior parte delle informazioni, è possibile modificare molto di più in post-elaborazione rispetto al formato JPEG. Le aree scure possono essere schiarite meglio e la struttura del motivo è molto più chiara. Controlla nelle impostazioni della fotocamera se il tuo smartphone offre il formato RAW come opzione. In alternativa, puoi scaricare un’app gratuita che ti permette di scattare foto in modalità RAW.

8. Prestare attenzione alla luce giusta

Si vede un furgone davanti a un paesaggio costiero poco dopo il tramonto. Un uomo è seduto su una sedia da campeggio accanto al furgone.
Per fotografare in modo professionale, è necessario prestare attenzione alle giuste condizioni di illuminazione.

Un consiglio che vale anche per la fotografia con la fotocamera o con lo smartphone: assicurati di avere la luce giusta. Noi stessi preferiamo scattare foto durante le ore d’oro e le ore blu. L’ora d’oro è il periodo che va da poco dopo l’alba a poco prima del tramonto. L’ora blu è quella che precede l’alba e segue il tramonto. Un treppiede ti permette di fare esposizioni più lunghe e di non avere foto sfocate.

9. Utilizzare la funzione panorama come sostituto di un obiettivo grandangolare

Sul display di un cellulare si vede una roccia al tramonto e, dietro, il cellulare è tenuto da una donna che si vede in mezzo profilo.
La funzione panorama può sostituire il grandangolo.

La funzione panorama è un extra ideale per fotografare oggetti molto ampi o alti. È il sostituto perfetto di un obiettivo grandangolare. Un panorama non è adatto solo al formato paesaggio, ma può essere utilizzato anche in verticale. Ad esempio, è possibile fotografare edifici alti che normalmente non rientrerebbero nell’immagine.

Ti auguriamo buon divertimento nel provare Annika e Mathias Koch